Ferrara – Unieuro 78-76

    TOP SECRET FERRARA – UNIEURO FORLÌ 78-76 (12-22; 31-41; 58-63)

    Top Secret Ferrara: Mayfield 13, Pacher 16, Vencato 2, Fantoni 11, Fabi NE, Petrovic 10, Vildera 7, Panni 12, Pianegonda NE, Bonanni NE, Filoni 7, Manfrini NE. All.: Leka.

    Unieuro Forlì: Giachetti, Natali 3, Palumbo 20, Bolpin 14, Sampieri NE, Bandini NE, Babacar NE, Benvenuti 6, Carroll JR 23, Bruttini 5, Pullazi 5. All: Dell’Agnello.

    ARBITRI: Pierantozzi, Scrima, Minati.

    PRIMO QUARTO. Dell’Agnello deve fare a meno di Hayes fermato da un problema muscolare, e parte con Palumbo, Bolpin, Carroll JR, Pullazi e Benvenuti. Dopo i primi quattro punti casalinghi, l’Unieuro infila un parziale di 1-8 con la tripla di Palumbo, il “2+1” di Carroll JR ed il canestro di Bolpin (5-8). Per Ferrara, risponde Filoni con 5 di fila, ma è a quel punto che i biancorossi blindano la difesa, mentre in attacco sale in cattedra Jeffrey Carroll Jr, che segna 11 punti di fila (3 triple e un canestro da due) e guida i suoi per il vantaggio 12-22 a fine primo quarto.

    SECONDO QUARTO. Ferrara torna sotto nei primi minuti del periodo, ma l’Unieuro si affida a Bolpin, che segna quattro punti importanti e ridà margine ai biancorossi (20-26). Nella seconda metà del quarto, grazie alla difesa e all’apporto dei lunghi, si costruisce un parziale di 2-12 con i canestri di Palumbo, Pullazi e Benvenuti (26-38). A fine primo tempo è 31-41.

    TERZO QUARTO. La schiacciata di Benvenuti apre il periodo e, quando Petrovic segna cinque punti di fila, Palumbo e Natali rispondono per il 38-49. I padroni accorciano lo svantaggio con i canestri di Fantoni e Mayfield, mentre l’Unieuro cerca Bruttini (5 nel quarto) e alla terza sirena il punteggio è 58-63.

    QUARTO QUARTO. Segna Palumbo, ma Ferrara è viva e rientra fino al pareggio a quota 65. La partita diventa “punto a punto” e, dopo una fase nella quale non si segna mai, i biancorossi trovano il canestro con Palumbo e Pullazi (69-73). Dopo la tripla di Bolpin del 72-76, i padroni di casa trovano il canestro con Pacher, che segna sei punti di fila tra cui la tripla del 78-76 ad 1 secondo dalla fine. La rimessa biancorossa non trova il canestro, il finale è 78-76.