TERZA VITTORIA DI FILA: SUCCESSO A MILANO!

    URANIA MILANO – UNIEURO FORLÌ 70-72 (19-16; 31-35; 53-52)

    URANIA MILANO: Piunti 8, Pagani, Negri, Benevelli 8, Lazzari NE, Montano 15, Giardini NE, Piatti NE, Lynch 14, Raivio 17, Bianchi 4, Sabatini 4. All: Villa.
    UNIEURO FORLÌ: Rush 9, Kitsing, Giachetti 9, Campori, Watson JR, Petrovic, Marini 23, Oxilia 5, Benvenuti 8, Bruttini 15, Ndoja 3. All: Dell’Agnello.

    Del’Agnello comincia con Watson Jr, Marini, Rush, Ndoja e Benvenuti. Si parte con un i padroni di casa che provano ad imporre il loro ritmo e trovano l’11-4, costringendo al timeout il coach biancorosso: al rientro in campo l’Unieuro si affida a Giachetti, che guida un parziale di 10-2 segnando sei punti e distribuendo due assist per Bruttini (13-14). Il primo quarto si chiude sul 19-16 con un appoggio di Raivio sulla sirena.
    I canestri di Bruttini aprono il secondo periodo (10 per lui nei primi 12 minuti di partita), ma sono ancora i padroni di casa a cercare l’allungo fino al 27-20 e costringendo nuovamente Dell’Agnello a interrompere il gioco. Ma come nel primo quarto, arriva la reazione biancorossa e a guidarla questa volta è Pierpaolo Marini: il nostro numero 13 segna 6 punti e regala un assist a Benvenuti nel parziale di 2-14 che porta al 29-34. Il quarto si chiude sul 31-35 con due liberi di Ndoja.
    Si ricomincia con un parziale dei padroni di casa, subito fermato da cinque punti di Rush (tripla e appoggio) per il 39-41. L’Urania si affida ai canestri di Lynch e Raivio per provare ad allungare fino al 49-43, ma è ancora Marini a trascinare i biancorossi: segna infatti 7 punti in 1 minuto e mezzo che, uniti all’appoggio di Bruttini, confezionano un parziale di 2-9 per il 51-52. Il quarto si chiude con il canestro sulla sirena di Raivio per il 53-52.
    Si va avanti di parziali e controparziali, e l’Urania trova il nuovo +5 sul 59-54. I canestri di Giachetti e Oxilia permettono all’Unieuro di accorciare nuovamente (61-59), ma sono altri cinque di fila di Marini (dopo la tripla di Montano) a fissare la parità a quota 64. Milano segna due triple con Raivio e ancora Montano, ma Marini è letteralmente “on fire” e segna altri 5 punti che portano al -1 quando si entra nell’ultimo minuto di gara (70-69). Milano fa fallo in attacco su Giachetti, dall’altra parte Marini sbaglia ma recupera il rimbalzo offensivo, serve Giachetti che con una magia trova Bruttini che appoggia per il +1 (70-71). Con 26’’ da giocare, Rush stoppa Raivio a 4’’ dalla fine del possesso casalingo, Montano sbaglia il tiro del sorpasso ed il fallo successivo su Oxilia porta all’1/2 che chiude la gara: 70-72.

    Dell’Agnello a fine partita “Confermiamo il secondo posto in classifica e siamo contenti: è stata una partita a strappi, però quando nel quarto periodo sembrava si mettesse male, abbiamo avuto una grande reazione. Gli ultimi canestri fatti da grandi giocatori, sono stati costruiti tutti con il gioco di squadra: è stata una vittoria di squadra.”.

    Le parole del coach a fine partita: