DUREZZA E APPLICAZIONE: L’UNIEURO BATTE UDINE 80-74!

    UNIEURO FORLÌ – OLD WILD WEST UDINE 80 – 74 (19-20; 36-35; 59-57)

    UNIEURO FORLÌ: Rush 9, Kitsing NE, Giachetti 18, Campori, Watson JR 8, Petrovic, Marini 18, Bandini NE, Oxilia 4, Benvenuti 7, Bruttini 7, Ndoja 9. All: Dell’Agnello.
    OLD WILD WEST UDINE: Cromer 3, Minisini NE, Gazzotti 8, Amato 11, Antonutti 14, Zilli 4, Jerkovic NE, Beverly 23, Nobile 11, Penna. All: Ramagli.
    SPETTATORI: 3684.

    Dell’Agnello parte con Watson Jr, Marini, Rush, Ndoja e Benvenuti. Dopo i primi quattro punti di Beverly per il vantaggio ospite, l’Unieuro fa vedere di essere in partita ed infila un parziale di 10-0 firmato da una tripla di Watson Jr, due punti di Marini e cinque di Benvenuti (12-6). Dopo il time-out di coach Ramagli, Udine accorcia e sorpassa (17-18), ed il quarto si chiude sul 19-20 con l’appoggio di Bruttini.
    Due triple di Marini ed un appoggio nel traffico di Giachetti aprono il secondo quarto per il +7 biancorosso (27-20). La difesa Unieuro è dura e tosta, e accompagna il ritmo offensivo: arrivano infatti due rubate e uno sfondamento, ed il primo canestro ospite arriva solo dopo tre minuti. In una partita fatta di parziali, Udine arriva al -1, ma i quattro punti di Ndoja ed il canestro di Watson Jr ridanno margine ai biancorossi (33-26). Udine accorcia verso la fine del quarto, che si chiude sul 36-35.
    Ancora una tripla di Marini apre il secondo tempo, ma il copione non cambia: Udine rientra e pareggia, ma Ndoja ridà margine con la tripla del 42-39. La partita rimane “punto a punto”, fino allo show di Giachetti: il capitano segna nove punti negli ultimi 2 minuti e mezzo del quarto, tra cui la tripla sulla sirena che vale il sorpasso Unieuro alla fine del terzo periodo (59-57).
    La tripla di Watson JR scalda l’Unieuro Arena ed apre l’ultimo quarto, e la schiacciata di Rush dà il +4 Unieuro (64-60). Due assist di Watson JR (di cui uno direttamente dal rimbalzo offensivo), valgono il nuovo vantaggio Unieuro dopo il rientro ospite (70-68). Si entra negli ultimi minuti di gara con l’equilibrio che continua a regnare, e l’intensità che si alza vertiginosamente: Ndoja e Giachetti segnano in attacco, e Watson Jr è decisivo con alcuni recuperi importanti (saranno 5, alla fine). A trenta secondi dal termine, sale in cattedra ancora il capitano, che con un gioco da tre punti fissa il punteggio sul 77-74. Sulla rimessa successiva Udine perde palla sotto la pressione di Erik Rush, e sull’azione offensiva che ne nasce arrivano altri due punti di Giachetti (ne segnerà 16 nel secondo tempo): game-set-match. Il finale è 80-74 e l’Unieuro è seconda in classifica.
    Dell’Agnello a fine partita “Per prima cosa siamo contenti e speriamo di avere regalato un sorriso a Gabriele dopo il lutto di questa settimana. Ai miei giocatori ho detto che hanno giocato una “vera partita di pallacanestro”: ci hanno messo attenzione, concentrazione, durezza, e sono contento perché abbiamo fatto un’ottima gara. Abbiamo fatto delle scelte tecniche che hanno pagato, grazie all’applicazione e alla concentrazione dei miei giocatori”.

    La conferenza stampa integrale del postpartita: