UNIEURO FORLÌ – S.C. JUVECASERTA 77-80

UNIEURO FORLÌ – SPORTING CLUB JUVECASERTA 77-80 (17-20; 30-43; 54-55)

UNIEURO FORLÌ: Rush 3, Kitsing, Giachetti 7, Campori, Watson JR 14, Petrovic, Marini 21, Dilas NE, Zambianchi NE, Benvenuti 12, Bruttini 13, Ndoja 7. All: Dell’Agnello.

SPORTING CLUB JUVECASERTA. Mastroianni, Allen NE, Iavazzi NE, Sousa 4, Bianchi, Valentini, Paci 14, Carlson 23, Hassan 16, Giuri 16, Cusin NE, Turel 7. All: Gentile.

ARBITRI: Andrea Masi, Alessandro Costa, Salvatore Nuara.

SPETTATORI: 3672.

Prima della partita le ragazze dell’AICS BASKET FORLì scendono in campo con le due squadre, nella giornata #noviolenzacontroledonne promossa da Lega Nazionale Pallacanestro e Pallacanestro Crema. Sandro Dell’Agnello comincia con Watson Jr, Marini, Rush, Ndoja e Bruttini. Si parte con una tripla di Ndoja e un canestro dalla media di Bruttini, ai quali rispondono sei punti di Giuri per il 9-12. Nella seconda metà del quarto l’Unieuro è trascinata dai canestri di Marini e Benvenuti che replicano alle iniziative degli ospiti, ed il periodo si chiude sul 17-20.

Il secondo quarto comincia con la tripla di Erik Rush ed un canestro di Bruttini per il 22-20. Caserta però rientra in partita e con i canestri di Giuri e Carlson prova a scappare, ma l’Unieuro si affida ancora a Marini (15 alla fine del primo tempo) e rientra sul 29-36. Il quarto si chiude con un libero ripetuto da Turel dopo un errore, il punteggio è 32-43.

L’Unieuro che entra in campo nel secondo tempo è una squadra diversa, che difende in maniera aggressiva e trova la via del canestro: si comincia con un parziale di 8-3 ed i canestri di Watson JR e Giachetti (40-46). Il terzo quarto continua a seguire questo copione, con l’Unieuro che grazie alla difesa continua ad avvicinarsi agli ospiti: il sorpasso arriva a fine quarto con un canestro di Watson JR (54-53) ed il periodo si chiude sul 54-55.

L’equilibrio è il vero protagonista dell’ultimo quarto, con nessuna delle due squadre che riesce ad avere la meglio sull’altra: si segna di qua e si segna di là fino all’ultimo minuto di gioco che vede Caserta iniziare sul +1. L’alternanza dei tiri liberi lascia il punteggio invariato, anche se l’Unieuro ha l’ultimo tiro per pareggiare, ma la tripla di Giachetti viene sputata dal ferro: finisce 77-80.

Dell’Agnello a fine partita: “Non riusciamo a fare una partita giocando quaranta minuti, e mi prendo le mie responsabilità. Abbiamo fatto più canestri di loro da due, in contropiede, da rimbalzo d’attacco, però abbiamo tirato col 17% da tre, una variabile che va e viene. Abbiamo provato ad andare in area il più possibile, ma siamo discontinui. In 18 minuti a metà partita abbiamo preso 12 punti, poi negli ultimi cinque non siamo stati altrettanto bravi. La discontinuità la stiamo pagando cara.”