104 PUNTI SEGNATI, L’UNIEURO BATTE FERRARA!

UNIEURO FORLÌ – KLEB BASKET FERRARA 104-90 (24-21; 51-44; 81-63)

UNIEURO FORLÌ : Rush 20, Kitsing, Giachetti 17, Campori, Watson JR 16, Petrovic, Marini 10, Cinti, Dilas 1, Benvenuti 16, Bruttini 11, Ndoja 13. All: Dell’Agnello.

KLEB BASKET FERRARA: Wiggs 18, Vencato 15, Petrolati, Fantoni 14, Baldassarre 9, Beretta 8, Panni 8, Buffo 2, Balducci, Ianelli NE, Campbell 14, Ebeling 2. All: Leka.

Spettatori: 3.726.

Dell’Agnello comincia con Watson Jr, Marini, Rush, Ndoja e Bruttini. L’avvio è complicato per l’Unieuro che va sotto con i canestri ospiti di Campbell (9 in 6 minuti per il 3-17). Dopo il time-out però entra in campo una squadra diversa che, con la difesa (4 punti subiti in 5’) e i canestri di Rush (10 nel primo quarto), infila un parziale di 21-4 che le permette di chiudere il primo quarto sul 24-21.

Il secondo periodo comincia con due canestri da tre punti di Benvenuti e Marini (30-23), ma anche all’insegna dell’equilibrio, con Ferrara che rientra fino al -1 (33-32). Due triple di fila di Watson Jr ridanno margine allUnieuro (41-37), un margine che aumenta grazie ad un finale di quarto decisamente produttivo dal punto di vista offensivo, in un primo tempo che si chiude sul 51-44.

Il terzo quarto comincia con Ferrara che rientra fino a pareggiare a quota 53. Nella seconda parte del periodo però, sale in cattedra il gioco di squadra Unieuro: i biancorossi infilano un parziale di 20-3 (da 58-57 a 78-60) guidati dalle giocate di Giachetti e dai canestri di Ndoja e Benvenuti, che indirizzano la partita e chiudono il quarto sull’81-63.

Nel quarto periodo gli ospiti provano a rientrare (88-76), ma Giachetti e compagni mantengono il controllo della gara e tornano ad allungare fino al +20 con una tripla di Watson Jr ed un gioco da tre punti ancora del capitano (98-78). Il finale è 104-90, con l’Unieuro che manda 7 giocatori in doppia cifra!

Dell’Agnello a fine partita: “Abbiamo fatto una partita importantissima in attacco contro una delle migliori difese del campionato, e mi piacciono i nostri giocatori quando si passano bene la palla in attacco senza dare punti di riferimento. Siamo stati doppiamente bravi perché la nostra partenza è stata inadeguata lasciando 17 punti in 5 minuti ad una squadra in fiducia, e non possiamo permetterci di farlo. Ma dopo la gara di oggi c’è solo da essere contenti e soddisfatti, giocavamo contro la prima in classifica e l’abbiamo battuta”.